Nell’Ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) del MIUR, “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento” finanziato dai Fondi Strutturali Europei 2014/20, il Liceo Artistico Statale “M. M. Lazzaro” ha portato a termine i sette moduli del Progetto autorizzato “Scuola aperta” AVVISO 10862, Azione10.1.1, Sottoazione 10.1.1A Interventi per il successo scolastico degli allievi–FSEPON– SI–2017–496 CUP: D69G16000750007 (importo finanziamento € 39.927,30), rivolti al potenziamento delle competenze di base e all’ampliamento dei percorsi curriculari specifici:

TIPO DI MODULO

TITOLO

ORE

DESTINATARI

Educazione motoria; sport; gioco didattico

Fitness a scuola

30

20

Educazione motoria; sport; gioco didattico

Sport 1

30

20

Arte; scrittura creativa; teatro

Teatro a scuola

60

20

Laboratorio creativo e artigianale per la valorizzazione delle vocazioni territoriali

Murales a scuola 1

30

17

Laboratorio creativo e artigianale per la valorizzazione delle vocazioni territoriali

Murales a scuola 2

30

18

Potenziamento delle competenze di base

Scuola più

30

19

Potenziamento delle competenze di base

Scuola Più 2

30

19

 

Obiettivo unico dell’Azione è stato quello di Realizzare un ambiente didattico in cui favorire l’inclusione scolastica degli allievi caratterizzati da particolari fragilità per favorire il successo scolastico e ridurre la dispersione con azioni didattiche pomeridiane svoltesi dal 28 febbraio al 1 giugno relative ai seguenti moduli:

  • Fitness a scuola (n.12 lezioni) è stato programmato e svolto l’ avviamento all'educazione motoria attraverso la pratica del fitness finalizzata al consolidamento e/o all’affinamento delle capacità condizionali e coordinative nonché per stimolare l'acquisizione di corretti stili di vita, interiorizzare i principi di lealtà, di correttezza, di solidarietà e amicizia, di rispetto delle regole nonché come azione di supporto al superamento di situazioni di disagio e alla promozione dell'inclusione. 
  • Sport 1 sono state previste e svolte n.10 lezioni dedicate ad attività sportive atte a stimolare la socializzazione, a sviluppare il senso del rispetto delle regole, dell’assunzione di responsabilità, del rispetto degli altri (avversario) e del fair play, come: offball, pallavolo, badminton, tennis-tavolo, scacchi e dama. Delle discipline sportive proposte, offball, pallavolo, badminton, tennis-tavolo, scacchi e dama, è stato trattato anche l’aspetto teorico al fine di migliorare la motivazione nell’apprendimento delle materie scolastiche e favorire il proseguimento negli studi post diploma o l’inserimento nel mondo del lavoro. 
  • Teatro scuola: (n.20 lezioni per un totale di n. 60 ore). È stato realizzato un laboratorio teatrale nell'ottica di una proposta didattica tesa alla ricerca di un Teatro della Comunicazione, nel modo più ampio possibile. Durante lo svolgimento del modulo gli alunni hanno seguito l’intero percorso che porta alla creazione di uno spettacolo teatrale attraverso scrittura creativa, drammatizzazione e allestimento scenico. Il modulo è stato svolto con scuole in rete. 
  • Murales 1 e 2 (n.10 lezioni per un totale di 20 ore per modulo) si è programmata la progettazione e la realizzazione di murales di contenuto scocio-culturale. Sono state previste tre fasi di sviluppo dell’azione, una prima fase teorica volta a fornire informazioni di contesto relative all’oggetto del modulo stesso cui è seguita la fase progettuale e successivamente la fase operativa per la realizzazione di murales in sinergia con gli allievi delle scuole medie inferiori in rete, prevedendo forme di tutoraggio degli allievi della secondaria superiore nei cfr. degli allievi della secondaria inferiore. 
  • Scuola Più (n.12 lezioni per un totale di 30 ore) è stata realizzata attività di potenziamento delle competenze logico - matematiche e sulla prospettiva (come supporto alla rappresentazione grafica nelle discipline progettuali) rivolta agli allievi delle classi terze per favorire il successo formativo e ridurre i casi di svantaggio e abbandono scolastico. 
  • Scuola Più 2(n. 12 lezioni per un totale di 30 ore) Sono state attuate attività di recupero e potenziamento delle competenze di base attinenti alle abilità e alle competenze linguistiche e logico- matematiche rivolte agli allievi delle classi quarte per favorire il successo scolastico e ridurre il disagio e il fenomeno della dispersione scolastica.

VAI ALLA PHOTO GALLERY

GUARDA IL VIDEO

 

Il Liceo Artistico “M.M. Lazzaro” nell’anno scolastico 2017-18 si è aperto al territorio portando la vocazione artistica all’esterno, fuori dalle strutture scolastiche. Sono stati infatti realizzati dei laboratori per la creazione di murales all’interno di alcune scuole medie di secondaria inferiore del territorio, nell’ottica di creare sinergie trasversali per il successo formativo di tutti gli studenti e la diffusione dell’arte e del bello.

 

Murales 1 alla Maiorana

 

I progetti sono stati attivati con i fondi europei, nell’ambito delle misure PON   AVVISO 10862, Azione10.1.1, Sottoazione 10.1.1A Interventi per il successo scolastico degli allievi–FSE PON– SI–2017–496. Queste collaborazioni aperte al territorio, come del resto è tradizione del Liceo Artistico Lazzaro, sono state importanti per la creazione di relazione didattiche e comunicative, efficaci e significative, tra studenti di diverse età, oltre che utili a stimolare quell’amore per le arti che deve essere bagaglio di ogni giovane europeo. 

Si è trattato di due distinti laboratori creativi: “Murales a scuola 1” ha visto impegnati i ragazzi dell’ istituto nella creazione di murales nella S.M.S. “Q. Maiorana” e S.M.S. “Cavour”. Docente esperto M. Rocca, tutor G. Gabrieli. Invece “Murales a scuola 2” si è svolto presso il C. D. “Cesare Battisti” e l’I.C. “S. Giovanni Bosco”. Docente esperto M. Missiato, tutor M.F. Raffone.

Murales 1 alla Cavour

 

 

Murales 2 alla S.Giovanni Bosco

La realizzazione di “Murales”, all’interno delle scuole medie inferiori ha voluto porsi come obiettivo quello di imprimere un cambiamento positivo, attraverso azioni concrete e propositive, soprattutto in quei contesti dov’è più fragile non solo il tessuto economico ma anche quello sociale, ambientale e familiare. I progetti infatti sono nati dall’idea di affermare una immagine più efficace e completa della scuola attraverso la creazione di reti e contatti con altre istituzioni scolastiche. Si è cercato dunque di potenziare la metodologia di studio, utilizzando anche competenze tecnologiche nell’ambito di una metodologia partecipata, collaborativa e inclusiva.

Ciascun laboratorio ha avuto una prima fase teorica volta a fornire informazioni di contesto relative all’oggetto del modulo stesso cui è seguita la fase progettuale e successivamente si è passati alla fase operativa che prevedeva la realizzazione dei murales in sinergia.

Murales 2 alla “Cesare Battisti”

Le opere realizzate sono dunque il risultato dell’attivazione di buone pratiche per la costruzione di percorsi educativi significativi e di reali scambi tra pari. Creare murales infatti non è semplicisticamente decorare una parete, non è una mera operazione estetica, poiché vi è in questa forma d’arte una vocazione comunicativa molto forte. Il murales nasce infatti come forma di divulgazione ed ha conservato la sua predisposizione a farsi strumento di condivisione popolare di sentimenti e di trasmissione ed emozioni. Rispetto ad altre forme d’arte vi è dunque un più stretto legame tra spettatore e creatore, l’ attivazione di una reciproca forma di educazione e di scambio educativo e culturale. Che questo avvenga tra ragazzi e di età differenti rende la relazione più significativa.

I murales creati dai ragazzi del Liceo “Lazzaro” sono dunque un efficace modo di comunicare con altre realtà scolastiche e dunque con il territorio. Sono un messaggio aperto al mondo dei più giovani realizzato grazie al sostegno dei fondi europei.

 

 

Eventi all’insegna della creatività al Liceo Artistico “M.M. Lazzaro” a conclusione dell’anno scolastico 2017-2018

Nelle settimane conclusive dell’anno scolastico 2017-18 il Liceo Artistico “M.M. Lazzaro” ha sprigionato tutte le sue energie creative, aprendosi al territorio ed esibendosi in performance, spettacoli e mostre frutto delle attività extra-curricolari organizzate nell'istituto grazie anche all'accesso ai fondi europei, nell'ambito delle misure PON AVVISO 10862, Azione 10.1.1, Sottoazione 10.1.1A Interventi per il successo scolastico degli allievi–Progetto: Scuola aperta– SI–2017–496

Negli ultimi giorni di scuola infatti, si sono succeduti vari eventi culminati poi nella “settimana della creatività”, quando gli alunni, sospese le lezioni curriculari, hanno avuto la possibilità di partecipare a diverse attività proposte dalla scuola. Comune denominatore quello della creatività, concetto non limitato alle sole arti figurative, grafiche, architettoniche e multimediali come è prassi nel nostro istituto nelle usuali lezioni nel corso dell’anno scolastico ma aperto ad altre forme d’arte quali scrittura creativa, recitazione, danza ecc.

Grazie ai fondi europei infatti è stato possibile ampliare l’ offerta formativa attivando diversi progetti. Fra questi la creazione di murales, corso di teatro e scrittura creativa, scenografia e recitazione, sport e fitness.

Conclusi i progetti la scuola si è attivata per darne massima diffusione sia all’interno che all’esterno, aprendosi al territorio. A conclusione la “Settimana creativa” è stata poi la vetrina perfetta per dare visibilità a questi progetti.

Ad anticipare gli eventi è stato lo spettacolo tenutosi il 24 maggio nei locali della palestra del nostro istituto a conclusione del modulo “Fitness a Scuola” condotto dalla docente (Esperto) Guarino Monteverde Gaetana e dalla docente (Tutor) Rella Melania, che ha visto impegnati un gruppo di studenti in un’ attività davvero “innovativa” per il panorama scolastico.

Si tratta, infatti, di un programma di allenamento presente e molto seguito all'interno delle palestre private, ma difficilmente praticato a scuola.

La nostra “invidiabile” palestra ha, quindi, aperto le porte ed ospitato una delle attività più coinvolgenti, grazie all'utilizzo della musica, praticate dai giovani consentendo loro il raggiungimento di innumerevoli obiettivi legati al percorso. Il superamento di situazioni di disagio e la promozione dell'inclusione hanno rappresentato il punto cardine di tale progetto il cui riscontro è stato percepito chiaramente attraverso le esibizioni, con routine coreografata, all'interno di una manifestazione organizzata nell'istituto volta alla solidarietà e correlata alla raccolta fondi per Telethon.

Il successo ottenuto alla fine dell'esibizione ha rafforzato ulteriormente gli aspetti relazionali, comportamentali ed il superamento di situazioni di disagio, particolarmente evidenti in alcuni, influenzando positivamente anche l'atteggiamento generale nei confronti dell'ambiente Scuola.

Il 31 maggio in Aula Magna si è tenuta poi la rappresentazione teatrale “La Tela”, spettacolo in due parti incentrato sul furto avvenuto nel 1969 del dipinto di Caravaggio, la “Natività”, che si trovava nell’Oratorio di S Lorenzo a Palermo. Spettacolo scritto e realizzato nell’ambito del modulo: Teatro-scuola.

Nella prima parte, in toni giocosi ed ironici, vari personaggi (i protagonisti del quadro, i putti e gli angeli di stucco dell’oratorio) interagiscono con Caravaggio e con la “tela” appunto, sviscerando in forme ilari i temi della pittura dell’artista e la sua diversità rispetto ai modelli artistici dell’epoca. Nella seconda parte i toni si fanno più drammatici con l’entrata in scena del giornalista De Mauro, in seguito scomparso, che si occupò del furto e di alcuni siciliani che commentano l’accaduto. I ragazzi, nella prima parte, hanno dato prova di grandi capacità comiche sviluppando anche una mimica adatta alle situazioni ed ai dialoghi; mentre nella seconda parte sono riusciti a virare in modo credibile verso toni più riflessivi e “drammatici”.

Le scenografie ed i video realizzati sotto la supervisione della prof.ssa Paloschi hanno permesso al pubblico una piena immedesimazione con il tema trattato.

Lo spettacolo si è svolto alla presenza del Dirigente scolastico Prof. Ing.. Gaetano La Rosa, delle classi del triennio, dei docenti e di alcuni genitori. Al termine dello spettacolo il Dirigente Scolastico ha preso la parola lodando l’impegno dei ragazzi e la loro bravura, sottolineando la “gravità” del problema sollevato dallo spettacolo, il furto delle opere d’arte e il problema della Mafia in Sicilia e delle connivenze e complicità con la società civile.

Infatti lo spettacolo se inizialmente ha divertito il pubblico, è stato poi un invito alla riflessione, come era poi negli obiettivi dello spettacolo. Il progetto era coordinato dai proff. A.M. Calabretta e E. Paloschi in qualità di esperti, tutor i proff. C. Basso e L. Sala. Lo spettacolo è stato poi replicato giorno 8 giugno nell’ambito della “Settimana della Creatività” che appunto è stata la sigla finale delle nostre attività scolastiche.

Conclusione dunque all’insegna della creatività come è nella cifra distintiva del nostro Istituto. Perché creare significa dare realtà a cose che prima non esistevano, pensare in modo positivo, aperto e fiducioso. La creatività è espressione specificatamente umana, è ciò che ci distingue dagli altri animali. Viva la creatività che per noi del Lazzaro è vita, è energia positiva, rende il mondo un luogo migliore, la consideriamo un modo di collaborare alla bellezza dell’Universo.

Noi al Liceo Lazzaro crediamo in tutto questo.

in allegato i PDF relativi alla Circolare 356 e al Calendario dei Moduli "Murales  a scuola 1" e  "Murales a scuola 2".

Si comunica che il 10 aprile 2018, alle ore 14.30, avrà inizio il modulo PON "Murales 2"

Notizie

Premio nazionale insegnanti

28 Nov, 2016

Donna, docente di scuola superiore, spesso impegnata ad operare in aree a rischio o…

Anagrafe edilizia scolastica

28 Nov, 2016

Via libera in Conferenza Unificata alla nuova Anagrafe dell’Edilizia…

PNSD - Attuazione corre veloce

28 Nov, 2016

"Il 65% delle azioni previste dal Piano Nazionale Scuola Digitale è già stato…

Docenti, come spendere i 500 euro

28 Nov, 2016

Dallo scorso anno gli oltre 740.000 docenti di ruolo della scuola italiana hanno…

PON, on line il nuovo sito web dedicato

28 Nov, 2016

Nuovo look per il portale dedicato ai Fondi Strutturali Europei – Programma…

Dal MIUR: Bando Social Impact Finance

28 Nov, 2016

Sviluppare prototipi sperimentali di modelli e strumenti sul tema della Finanza a…

Concorso letterario per ragazzi

26 Nov, 2016

L’Accademia degli Ocuri in Torrita di Siena indice un Concorso letterario nazionale…

URP

  Liceo Artistico Statale "M.M. Lazzaro"

  Via Generale Ameglio 15 Catania CT

  0956136410

  0956136409

  ctsd02000e@istruzione.it

 PEC: ctsd02000e@pec.istruzione.it

Cod Mecc. ctsd02000e
CF 80008150874
iPA lasmmla

Social

Area riservata